ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto. Militante anti-Morsi condannato per diffamazione

Lettura in corso:

Egitto. Militante anti-Morsi condannato per diffamazione

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stato condannato a 6 mesi di carcere con la condizionale più una multa equivalente a 22 euro circa il militante d’opposizione che insultò il Presidente egiziano Mohamed Morsi definendolo un criminale.

Una sentenza accolta dalle proteste in aula dei sostenitori di Ahmed Douma che è l’ultima di una lunga serie dall’insediamento del Capo dello Stato espressione della maggioranza dei Fratelli Musulmani.

Douma, blogger militante, intervistato dalla televisione aveva attribuito a Morsi la responsabilità delle vittime durante la repressione delle proteste a Port Said.

“Ci saranno un milione di Douma, un milione di martiri, ma non ci riduranno al silenzio finché non abbatteremo il regime” sostiene un altro oppositore del Presidente.

Douma è stato liberato dietro pagamento di una cauzione da 5.000 sterline egiziane, 500 euro circa.

“La decisione odierna sancisce uno spartiacque tra la libertà d’espressione da un lato, che dovrebbe essere garantita per tutti, e l’insulto, la diffamazione dall’altro. Questa sentenza traccia il confine tra le due in maniera assai controversa” commenta il nostro corrispondente al Cairo Mohammed Shaikhibrahim.