ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Exor vende 15% di SGS in vista della fusione Fiat-Chrysler

Lettura in corso:

Exor vende 15% di SGS in vista della fusione Fiat-Chrysler

Dimensioni di testo Aa Aa

Per comprare, spesso, bisogna prima vendere e la cessione del 15% della società di ispezione svizzera SGS da parte di Exor alimenta le speranze di quanti scommettono sulla fusione tra Fiat e Chrysler.

La finanziaria guidata da John Elkann, con cui la famiglia Agnelli controlla Fiat e Fiat Industrial, ha venduto la quota alla holding belga Groupe Bruxelles Lambert per 2 miliardi di euro.

Un buon affare, considerato che 13 anni fa l’avevano pagata 500 milioni: la plusvalenza ora andrà a rimpinguare le casse della finanziaria in vista del piano di Fiat per acquistare il 41,5% di azioni Chrysler non ancora in suo possesso.

Quest’ultimo dovrebbe costare circa 4 miliardi di dollari, anche se dettagli non sono ancora stati calcolati. Con tutta probabilità sarà accompagnato da una nuova emissione di azioni e, per questo, nei giorni scorsi John Elkann aveva avvertito: nella fusione la quota di Exor non sarà diluita.

La finanziaria potrebbe utilizzare tra 1,2 e 1,3 miliardi di euro per mantenere stretta la propria presa sul futuro colosso nato dalla fusione.