ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi: manifestazione a Francoforte contro il rigore

Lettura in corso:

Crisi: manifestazione a Francoforte contro il rigore

Dimensioni di testo Aa Aa

Un “no” alle politiche di rigore e alla troika, urlato da alcune migliaia di manifestanti a Francoforte: circa settemila, secondo la polizia.
Manifestazione che fa seguito a quella del giorno prima, che aveva portato a un breve blocco dell’accesso all’Eurotower, la sede della Banca Centrale Europea. Ed è di nuovo verso la BCE che si dirigeva la protesta. Il perché, lo spiega la leader di Die Linke, la sinistra tedesca:

“Queste manifestazioni sono dirette anche contro la Banca Centrale Europea, perché è il cuore del regime della crisi europea. Noi pensiamo che quello che la troika, Angela Merkel e compagnia vogliono farci credere, cioè che sia necessario tagliare le spese per uscire dalla crisi, sia sbagliato. Per noi, i tagli alla spesa sociale e ai redditi ci spingeranno ancora più giù nella crisi. È per questo che diciamo ‘no’ e vogliamo che sia riconosciuta la responsabilità delle banche” .

Un po’ di tensione si è creata a causa della decisione di non lasciar arrivare il corteo nei pressi della BCE: gli organizzatori protestano, asserendo che il percorso era stato autorizzato.

Si è verificato anche qualche scontro, quando un piccolo gruppo si è staccato dal corteo e ha iniziato a lanciare pietre e bottiglie: la polizia ha risposto con i lacrimogeni e lo spray al peperoncino.