ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: scontri a Istanbul contro un centro commerciale

Lettura in corso:

Turchia: scontri a Istanbul contro un centro commerciale

Dimensioni di testo Aa Aa

Una rivolta per salvare gli alberi: sono centinaia i militanti che si sono accampati nei pressi di piazza Taksim, a Istanbul, per difendere il Gezi Park, l’unico polmone verde del quartiere e, dicono, della città.
All’alba di oggi, la polizia è tornata ad attaccare i manifestanti con gas lacrimogeni e spray al peperoncino.
Un tentativo precedente di evacuare la zona si era chiuso con alcuni fermi e decine di intossicati, e i manifestanti erano poi tornati ad occupare la zona per impedire l’accesso alle ruspe.

Questa volta, si è registrato anche qualche contuso, a causa del crollo di un muro sul quale si erano arrampicate alcune persone per sfuggire ai lacrimogeni.

La polizia ha poi proceduto a distruggere alcune delle tende sequestrate ai manifestanti. Il progetto contestato, varato dal comune di Istanbul che è guidato dall’Akp del premier Erdogan, prevede la distruzione di almeno seicento alberi del parco, per far posto a un enorme centro commerciale.

Un passo in più – dicono i manifestanti – nella direzione di un già troppo avanzato processo di speculazione edilizia, che sta rendendo la metropoli invivibile.