ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Soldato ucciso, la famiglia "no a rappresaglie nel nome di Lee"

Lettura in corso:

Soldato ucciso, la famiglia "no a rappresaglie nel nome di Lee"

Dimensioni di testo Aa Aa

Elisabetta II rende omaggio a Lee Rigby. La regina è apparsa in pubblico a Woolwich, nel sud di Londra, dove ha visitato il luogo in cui la scorsa settimana è stato ucciso il soldato britannico.

Dopo aver deposto dei fiori sulla scena del crimine, la sovrana ha incontrato i commilitoni del giovane 25enne nella caserma della Royal Artillery.

Nelle stesse ore la famiglia di Lee Rigby ha rivolto un appello alla calma, commentando l’aumento di episodi di intolleranza ai danni delle comunità musulmane dopo l’assassinio del 22 maggio scorso.

Da mercoledì, infatti, gli episodi segnalati sono stati 212 contro i 5 al giorno che si registravano in precedenza.

Sul fronte delle indagini Scotland Yard ha annunciato l’arresto di un 42enne per aver fornito armi a Michael Adebowale e Michael Adebolajo. È la nona persona coinvolta nel caso. L’autopsia ha confermato che Lee Rigby è morto per ferite da taglio multiple. Il militare britannico è stato prima investito e poi finito a colpi di machete

Dopo l’omicidio, i due aggressori attesero l’arrivo della polizia pronunciando proclami legati al fondamentalismo islamico.