ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: americana, britannico e un altro occidentale uccisi in imboscata esercito

Lettura in corso:

Siria: americana, britannico e un altro occidentale uccisi in imboscata esercito

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre occidentali sono stati uccisi in un’imboscata dell’esercito siriano tra Harem e Idlib. Si tratta di Nicole Mansfield, 33 anni, originaria del Michigan, convertita all’Islam e di un britannico di 23 anni, Ali Manasifi, anch’egli di fede musulmana. Di una terza persona non si conosce la nazionalità.

L’Osservatorio siriano dei diritti dell’uomo ha precisato che i tre stavano chiaramente aiutando i ribelli. Al momento dell’agguato “stavano scattando foto su postazioni militari”.

Continuano gli scontri fra le forze di Bashar al-Assad e gli insorti per il controllo della strategica Qusair, al confine con il Libano. Grazie al supporto della guerriglia libanese di Hezbollah l’esercito sta avendo la meglio.

La Coalizione nazionale siriana, che riunisce l’opposizione al presidente, parla di oltre mille civili feriti per i “costanti bombardamenti” sulla città e chiede che venga consentito l’accesso alla Croce Rossa e alla Mezzaluna Rossa.

Più di 70mila persone sono state uccise in Siria in 26 mesi di guerra civile.