ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Nigeria: arrestati libanesi con armi, forse Hezbollah


Nigeria

Nigeria: arrestati libanesi con armi, forse Hezbollah

Una cellula degli Hezbollah libanesi in Nigeria? È così, secondo gli inquirenti di Kano, che nei giorni scorsi hanno arrestato tre cittadini libanesi e ritrovato quattro mine anticarro, un cannone anticarro da 122 millimetri, proiettili d’artiglieria da 60, 21 razzi rpg, 17 kalashnikov, dinamite e più di 11.000 pallottole: secondo gli inquirenti, servivano probabilmente a colpire obiettivi israeliani e occidentali nel Paese:

“Ma anche se fosse rivolto contro interessi israeliani od occidentali, nella gran parte di questi posti lavorano molti nigeriani, e si tratta di edifici in territorio nigeriano, e quindi qualunque attacco fosse stato previsto avrebbe colpito, in fin dei conti, interessi nigeriani”, precisa il responsabile delle indagini.

Uno dei tre arrestati avrebbe ammesso, nel corso degli interrogatori, di far parte degli Hezbollah, e gli inquirenti non escludono che possano esservi legami con la setta nigeriana Boko Haram, anche se questo è uno degli aspetti che suscitano i maggiori dubbi: la setta nigeriana è sunnita, gli Hezbollah sciiti, e non hanno alcun interesse in Nigeria.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Siria: Assad chiede un referendum su eventuale accordo, l'opposizione frena