ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il più grande produttore di carne suina del mondo nel mirino della Cina

Lettura in corso:

Il più grande produttore di carne suina del mondo nel mirino della Cina

Dimensioni di testo Aa Aa

Se vi piace cucinare il maiale vi conviene cominciare a fare scorta, perché i prezzi potrebbero presto salire alle stelle. L’americana Smithfield, il maggior produttore mondiale di carne suina, è finita nel mirino di una clientela affamata: l’intera classe media della Cina.

Dietro la proposta di acquisto da quasi 5 miliardi di dollari cash di Shuanghui International ci sarebbe dunque la semplice legge della domanda e dell’offerta, dicono gli esperti.

Il maiale è molto apprezzato nel Paese più popoloso del mondo (1,3 miliardi di persone). Si aggiungano una serie di scandali, tra cui quello della carne di ratto al posto di quella suina, e si capirà perché il colosso alimentare cinese non vuole lasciare nulla al caso.

Per l’occasione ha contratto un prestito da 7 miliardi di dollari con Bank of China e Morgan Stanley. Una somma che gli permetterebbe di accollarsi anche tutti i debiti degli americani.

A sbarrare la strada di Shuanghui ci potrebbe essere però Washington. Il governo a stelle strisce deve dare il suo benestare. Questioni di “sicurezza nazionale”, come in tutti questi casi. Ma, se approvato, l’affare sarà si rivelerà la più grande acquisizione cinese in territorio americano della storia.