ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, crescono i disoccupati e l'inflazione a maggio

Lettura in corso:

Germania, crescono i disoccupati e l'inflazione a maggio

Dimensioni di testo Aa Aa

Un maggio più freddo del previsto può colpire anche un mercato del lavoro solido come quello tedesco: il numero di disoccupati è salito di 21 mila unità, ben oltre le previsioni.

Colpa del clima e dei tanti giorni di vacanza durante l’ultimo mese, sostiene Carsten Brzeski, analista di ING. Ma è presto per cominciare a preoccuparsi: con meno di tre milioni di senza-lavoro e un tasso al 6,9%, la disoccupazione nel pPese rimane ai minimi storici. Senza contare il confronto impietoso con Paesi strozzati dalla crisi come Spagna e Grecia.

Sempre a maggio si è registrato anche un rimbalzo dell’inflazione: dopo che ad aprile aveva toccato l’1,2%, il minimo da più di due anni, l’aumento dei prezzi al consumo si è assestato all’1,5%. A fare da traino il costo dei beni alimentari, anche in questo caso colpiti dal cattivo tempo.

Sorpresi gli analisti, che avevano previsto un aumento minore, ma il dato rimane ben al di sotto dell’obiettivo della Banca centrale europea, fissato a poco meno del 2%.