ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Festa e fumogeni, a Montpellier il primo "oui" di una coppia gay

Lettura in corso:

Festa e fumogeni, a Montpellier il primo "oui" di una coppia gay

Dimensioni di testo Aa Aa

Vincent e Bruno hanno detto “oui”. È la prima coppia omossessuale nella storia di Francia a sposarsi dopo l’entrata in vigore della legge che introduce il matrimonio per tutti.

Chi si aspettava stravaganze è rimasto deluso: la coppia ha privilegiato la sobrietà. L’unico vezzo, al posto della marcia nuziale, il brano ‘Love’ di Nat King Cole che li fece incontrare sette anni fa sul
palco di una trasmissione tv.

La cerimonia è stata posticipata di qualche minuto a causa di una telefonata di minacce che ha costretto le forze dell’ordine a perquisire il comune di Montpellier. Un gruppo di contestatori è riuscito a lanciare dei fumogeni. In Francia la tensione è altissima dopo il fermo di 300 persone per gli scontri durante la manifestazione anti nozze gay a Parigi.

“Il vero simbolo è questa solidarietà che è nata tra la gente e che ha reso possibile il nostro matrimonio – ha detto Vincent Autin al termine della cerimonia – Questo è il vero simbolo, l’amore. L’amore che ha trionfato su un po’ di odio. E penso che non ci sia niente di più bello dell’amore. La nostra società ha già abbastanza problemi e quindi vi prego di amarvi gli uni con gli altri, di amarci e di lasciarci amare perché questo è l’importante”.

Tra i 500 invitati anche la portavoce del governo Najat Vallaud-Belkacem, presente a titolo personale. Il matrimonio, un evento per la Francia e il mondo intero, è stato seguito da 230 giornalisti provenienti da 115 Paesi.

“Come si è visto, l’intimità è stata piuttosto relativa nella sala ricevimenti del comune di Montpellier – conclude l’inviato di Euronews a Montpellier, François Chignac – La domanda che ora si pone è se quest’unione tra due persone dello stesso sesso metterà fine alle contestazioni o, al contrario, radicalizzerà lo scontro” .