ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia, Germania e Italia propongono un New Deal per i giovani disoccupati


Redazione di Bruxelles

Francia, Germania e Italia propongono un New Deal per i giovani disoccupati

Difronte alle cifre allarmanti sulla disoccupazione dei giovani sotto i venticinque anni, i ministri del lavoro di Francia, Germania e Italia si sono riuniti a Parigi per discutere di proposte congiunte.

La loro ricetta si divide in tre punti: agevolare il credito alle piccole e medie imprese, sostenere gli stage e la formazione in azienda, e incentivare la mobilità tra un paese all’altro dell’Unione Europea.

Per Andrea Gerosa, del Think Young a Bruxelles, è una buona iniziativa:
“I paesi con il piu’ basso tasso di disoccupazione Germania, Austria e Svizzera, sono quelli che sfruttano in pieno i sistemi di stage. Apprezziamo l’‘iniziativa e pensiamo che sia cruciale il coinvolgimento delle aziende e della Banca Europea per gli Investimenti”.

La Commissione europea ha da parte sua ricordato che ha già presentato da tempo una serie di progetti per i giovani, Bruxelles non ha apprezzato il tentativo degli stati membri di rubare la scena, come sottolinea il portavoce dell’esecutivo Olivier Bailly.

“Abbiamo visto diverse idee- dice- alcune di queste idee riprendono quello che la Commissione europea ha proposto da ben 18 mesi. E’ tempo di mettere in pratica cio’ che si già concordato”

La lotta alla disoccupazione sarà uno dei temi principali del prossimo vertice europeo a fine mese. Tra le misure piu’ attese lo sblocco di sei miliardi di euro, promessi ai paesi in particolare del Sud Europa piu’ colpiti dalla disoccupazione dei giovani.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Redazione di Bruxelles

Siria, l'Ue torna a discutere sull'embargo alle armi