ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: proteste per la prima moschea

Lettura in corso:

Grecia: proteste per la prima moschea

Dimensioni di testo Aa Aa

La decisione di costruire una moschea in un sobborgo popolare di Atene sta suscitando proteste di stampo ultranazionalista. La Grecia è l’unico Paese dell’Unione europea che finora non ha avuto luoghi di culto ufficiali né cimiteri per i musulmani.

“Innanzitutto – afferma una manifestante – ho paura perché in questa zona sono successi tanti incidenti con i musulmani. E poi, perché costruiscono la moschea qui e non nei quartieri ricchi di Atene? Pensano che noi siamo razzisti e loro sono bravi. Allora perché non la costruiscono là, così si accorgono di ciò con cui conviviamo qui ogni giorno.”

Nella sola regione di Atene, i musulmani sono più di 300 mila. Pregano in oltre 100 moschee non ufficiali, per lo più in locali sotterranei, per i quali pagano l’affitto, ma che i proprietari, man mano che l’estrema destra avanza, sono sempre più riluttanti a concedere.