ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marion Cotillard incanta Cannes

Lettura in corso:

Marion Cotillard incanta Cannes

Dimensioni di testo Aa Aa

A Cannes è stato il giorno di Marion Cotillard. È lei la protagonista di ‘The Immigrant’ il film con cui James Gray torna in concorso a quattro anni dopo ‘Two Lovers’.

Il regista statunitense non smette di raccontare l’immigrazione e il meticciato culturale come risorse, focalizzandosi su famiglie americane originarie di altri Paesi. Un omaggio a tutti coloro che hanno lasciato la propria terra in cerca di una nuova.

Il film è ambientato nella New York del 1921 e racconta la storia di due sorelle che emigrano dalla Polonia.

La Cotillard veste i panni di Eva che sola, senza soldi e smarrita accetta l’aiuto di un uomo apparentemente gentile che poi la spingerà alla prostituzione.

“Dei 18 film proiettati finora, almeno la metà di essi hanno una reale possibilità di vincere la Palma d’Oro. Raramente la competizione è stata così aperta – spiega l’inviato di Euronews a Cannes, Frédéric Ponsard – ‘The Immigrant’ di James Gray ha deluso molti, nonostante i protagonisti Joaquin Phoenix e Marion Cotillard. Anche ‘Michael Kohlhaas’ di Arnaud des Pallières non sembra essere destinato alla vittoria finale”.

Con Michael Kohlhaas si ritorna nella Germania del XVI secolo. Il protagonista interpretato da Mads Mikkelsen, già Palma d’oro con The Hunt, è un mercante di cavalli che vendicherà l’uccisione di sua moglie. Il film è ispirato a una storia vera.