ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia: oggi silenzio elettorale. Occhi puntati sul voto del sindaco di Roma

Lettura in corso:

Italia: oggi silenzio elettorale. Occhi puntati sul voto del sindaco di Roma

Dimensioni di testo Aa Aa

Giornata di silenzio elettorale in Italia, dove il 26 e 27 maggio si voterà in 565 comuni, 16 capoluoghi di provincia.

Ieri a Roma si sono tenuti quasi in contemporanea i comizi dei quattro principali candidati.

Al Colosseo il sindaco uscente Gianni Alemanno, accanto a Silvio Berlusconi, ha rivendicato cinque anni di buona amministrazione, con turismo in crescita e più sicurezza, per le massicce espulsioni di clandestini e gli sgomberi di campi rom.

Davanti alla Basilica del Laterano, il candidato del PD Ignazio Marino, in testa nei sondaggi, ha promesso agli elettori maggiore trasparenza nell’amministrazione, dopo le “parentopoli” scoperte sotto la gestione Alemanno. Tra i provvedimenti annunciati un bonus di 500 euro al mese a 10 mila giovani romani, perché continuino la loro formazione per un anno.

In piazza del Popolo Beppe Grillo ha sostenuto Marcello de Vito, mentre in un’altra location, davanti alla Basilica di San Paolo, l’outsider Alfio Marchini azzardava: “Se vinco il candidato Cinque Stelle farà il vicesindaco”.

I Comuni che andranno al ballottaggio voteranno il 9 e il 10 giugno.