ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oklhaoma, l'arrivo dei volontari per la ricostruzione

Lettura in corso:

Oklhaoma, l'arrivo dei volontari per la ricostruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono arrivati in centinaia da ogni parte del paese per aiutare la ricostruzione, dare speranza e aiuti. Sono i volontari giunti in soccorso a Moore, il piccolo sobborgo di Oklahoma city devastato da un tornado il 20 maggio. Una volta giunti non riescono a credere alle immagini che gli si parano davanti agli occhi. Devastazione e macerie, Moore porta segno tangibile della tragedia.
Luogo simbolo della tragedia di Moore la scuola elementare di Plaza Tower , dove hanno perso la vita sette bambini. Per il sindaco di Moore a Plaza Tower si è rischiato un disastro di dimensioni molto più ampie.
“C’erano centinaia di persone qui quando tutto è successo” spiega:” Bisogna stupirsi del fatto che le vittime siano soltanto 7 e che in tanti siano sopravvissuti. Com‘è possibile riuscire a sopravvivere a una cosa del genere. E’ come ground zero, attorno a noi c‘è solo distruzione”.

Moore come New Orleans dopo Katrina. Finite le ricerche dei dispersi, iniziano i lavori per la ricostruzione.