ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Secondo giorno di Lagarde davanti al tribunale dei ministri

Lettura in corso:

Secondo giorno di Lagarde davanti al tribunale dei ministri

Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo round oggi al tribunale dei ministri francese per Christine Lagarde, direttore del Fondo Monetario Internazionale.
Lagarde viene interrogata sul ruolo svolto nell’arbitrato che a luglio 2008 consentì all’uomo d’affari Bernard Tapie di ottenere 403 milioni di euro nell’ambito della disputa con il Crédit Lyonnais sulla vendita di Adidas negli anni ’90.

Tapie era molto vicino all’allora presidente francese Nicolas Sarkozy, nel cui governo la Lagarde era ministro dell’Economia. Per molti osservatori, la sentenza arbitrale era troppo favorevole a Tapie. Lagarde nega di avere infranto la legge.

Dice il nostro corrispondente: “Un giorno non è stato sufficiente ai giudici della corte di giustizia della Repubblica. Ci sono molte domande senza risposta e la posta in gioco è alta per il direttore dello FMI, Christine Lagarde”.