ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Diritti umani: Amnesty "mondo pericoloso per rifugiati e migranti"

Lettura in corso:

Diritti umani: Amnesty "mondo pericoloso per rifugiati e migranti"

Dimensioni di testo Aa Aa

La mancanza d’azione a livello globale in favore dei diritti umani sta rendendo il mondo sempre più pericoloso per rifugiati e migranti. È l’allarme lanciato da Amnesty International, in occasione della presentazione del Rapporto sui diritti umani.

Nel mondo dell’anno 2013, inoltre, la tortura è praticata in 112 Paesi. In 80 Stati si sono svolti processi iniqui:

“La comunità internazionale deve essere più responsabile – sostiene Geneviève Garrigos, Presidente di Amnesty International Francia -Che senso ha un concetto di sovranità che protegge i governi che violano i diritti umani, quando invece dovrebbe tutelare i diritti dei propri cittadini o delle persone che vivono in certi territori”.

Troppi governi, denuncia Amnesty, stanno violando i diritti umani in nome del controllo dell’immigrazione. Un’evoluzione positiva si registra solo negli Stati che applicano la pena di morte, scesi a 21.

“La maggior parte dei 214 milioni di migranti in tutto il mondo vede i loro diritti calpestati – conclude il corrispondente di Euronews a Parigi, Giovanni Magi – È una vera e propria emergenza umanitaria alla quale la comunità internazionale è chiamata a formulare risposte più efficaci”.