ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Premio europeo Media al danese Thomas Vinterberg

Lettura in corso:

Premio europeo Media al danese Thomas Vinterberg

Dimensioni di testo Aa Aa

Thomas Vinterberg raggiunse la fama nel 1998, con ‘Festen-Festa di famiglia’, che ottenne, a Cannes, il premio della Giuria. Quest’anno, sempre a Cannes, il Commissario europeo alla Cultura Andrulla Vassiliou gli ha consegnato il “Premio Media”.

Il riconoscimento viene assegnato al miglior progetto cinematografico con buon potenziale di guadagni, tra tutti quelli che, nell’anno in corso, hanno chiesto finanziamenti al programma europeo Media. Il nostro inviato a Cannes Wolfgang Spindler:

“Una bella tripletta per la Danimarca: la vittoria all’European song contest, la conquista del premio Media e il suo compleanno. Buon compleanno! Che cosa ha imparato in questi anni?”

“Beh, ho imparato che bisogna acchiappare il successo quando arriva, perché non durerà per sempre – dice Vinterberg – ho anche imparato che avere successo non ti rende un miglior regista. Tutto questo è fantastico, meraviglioso, ma poi quello che conta è il lavoro di preparazione alla scrivania e in seguito ciò che si ottiene dietro alla macchina da presa”.

L’ultimo film di Vinterberg, ‘Il sospetto’, che ha ricevuto i 100mila euro del programma Media, è stato un grande successo internazionale. Presentato l’anno scorso a Cannes, ha fatto guadagnare all’attore danese Mads Mikkelsen, il premio per la migliore interpretazione maschile:

“Senza questi finanziamenti, o senza il supporto dell’Istituto danese del film, non saremmo riusciti a far sopravvire le nostre produzioni nazionali – ammette il regista e produttore danese – Il cinema danese sarebbe diventato sempre più provinciale e sempre più mediocre, per cui questo premio per noi è estremamente importante”.

È anche per questo che i settori della cultura e dell’audiovisivo non rientrano nelle trattative per l’accordo di libero scambio fra l’Unione europea e gli Stati uniti:

La Commissaria europea all’istruzione, alla cultura, al multilinguismo e alla gioventù Androulla Vassiliou:

“Farò in modo che, durante i negoziati per l’accordo commerciale con gli Stati Uniti, la nostra cultura, le nostre diversità culturali e le nostre politiche di sostegno al patrimonio culturale non vengano penalizzate”.

Vinterberg sta preparando un film su una comune danese degli anni Settanta. Il progetto ha ottenuto il sostegno del Programma europeo Media. Degli ultimi 12 film Palma d’oro a Cannes, 9 avevano potuto contare sul sostegno di Media.

Il nostro inviato Wolfgang Spindler conclude:

“Per un film europeo, il premio Media segna spesso l’inizio di una carriera internazionale. L’anno scorso il riconoscimento è andato Asghar Farhadi, oggi nella selezione ufficiale. Thomas Vinterberg verrà senz’altro a Cannes con il suo prossimo film”.