ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Poste britanniche, decollano i profitti alla vigilia della privatizzazione

Lettura in corso:

Poste britanniche, decollano i profitti alla vigilia della privatizzazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo quasi cinquecento anni di storia Royal Mail si prepara a fare il suo ingresso sui listini. E lo fa “consegnando” credenziali di tutto rispetto.

Il glorioso servizio postale britannico, alla vigilia di quella che sarà una delle più grandi privatizzazioni nella storia del Paese, ha presentato un aumento del 60% dei profitti al lordo delle tasse: 324 milioni di sterline, circa 380 milioni di euro.

A spingere le vendite, in particolare, è stato l’aumento di prezzp del 30% dei francobolli di “prima classe”, quelli per la posta prioritaria. L’amministratore delegato Moya Greene, comunque, assicura: la privatizzazione non influirà sulle nostre tempistiche di consegna.