ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia: Ansar al-Sharia dichiarata illegale

Lettura in corso:

Tunisia: Ansar al-Sharia dichiarata illegale

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è un’atmosfera pesante a Kairouan, in Tunisia. Nel paese è infatti scontro tra il governo e i salafiti di Ansar al-Sharia. Nel finesettimana l’esecutivo a decidere di vietare il congresso del gruppo a Kairouan, un luogo simbolico. 200 attivisti sono inoltre stati arrestati in tutto il paese e in città le forze di sicurezza hanno affrontato i militanti. Un giovane è morto a Tunisi.

Il premier Ali Larayedh, espressione degli islamisti moderati di Ennhada, ha accusato la formazione di essere: “un’organizzazione illegale che ha legami ed è coinvolta nel terrorismo”.

A provocare le accuse la decisione di Ansar al-Sharia di tenere comunque il congresso malgrado i divieti.

In queste ore è stata anche arrestata Amina Tyler, l’attivista del movimento Femen. È accaduto sempre a Kairouan. Negli scorsi mesi Amina aveva pubblicato sue foto seminuda per protestare contro la condizione delle donne nei paesi islamici. Stando alla versione fornita dalla stampa locale invece, l’attivista femminista sarebbe stata arrestata per evitare aggressioni nei suoi confronti.