ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia: protesta dei salafiti, incidenti

Lettura in corso:

Tunisia: protesta dei salafiti, incidenti

Dimensioni di testo Aa Aa

Scontri in Tunisia, nella giornata in cui doveva svolgersi il raduno dei salafiti di Ansar Al Sharia, proibito dal governo.

Le proteste contro il divieto sono sfociate in incidenti tra manifestanti e polizia, sia a Kairouan, dove era in programma l’incontro di decine di migliaia di salafiti, sia nella capitale Tunisi e in altre città.

Ansar al Sharia, che sostiene apertamente Al Qaida, è
considerata l’organizzazione islamica più radicale in Tunisia e da qualche tempo è entrata in conflitto anche col partito di ispirazione islamica al governo, Ennahda.

I militanti hanno rinviato il raduno a domenica prossima, ma il suo svolgimento rimane subordinato all’autorizzazione del Ministero dell’Interno. Il dicastero, motivando il precedente divieto, aveva dichiarato che il movimento salafita ha mostrato disprezzo per le istituzioni dello Stato e rappresenta una minaccia alla sicurezza.

Nel frattempo, a Kairouan è stata arrestata Amina, la giovane blogger nota per aver manifestato sul web a seno nudo, che aveva annunciato di volersi recare nella città per “affrontare i salafiti”.