ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Deposito nucleare sovietico sarà museo della Cortina di Ferro

Lettura in corso:

Deposito nucleare sovietico sarà museo della Cortina di Ferro

Dimensioni di testo Aa Aa

Diventa un museo l’ultimo deposito di testate nucleari di origine sovietica.

Nel bunker voluto da Nikita Krushchev vicino Praga, venivano conservati missili. Dal prossimo mese di agosto a Misov, oggi Repubblica Ceca, i volontari della fondazione Cortina di Ferro riceveranno turisti e scolaresche per spiegare cosa è stata la Guerra Fredda.

“Esistevano dodici siti in tutta l’Europa orientale – spiega Vaclav Vitovec, presidente della fondazione Iron Curtain – L’unico rimasto in piedi è questo di Misov. Permetterà alle generazioni future di non dimenticare”.

Questo sito, nascosto tra gli alberi e protetto da postazioni militari, era così segreto che persino gli abitanti del villaggio ne ignoravano l’attività.

“Sapevamo che c’era una base qui vicino, ma quasi nessuno sospettava che fossero conservate testate nucleari – ammette Milos France, cittadino di Misov – Spesso sentivamo le manovre dei mezzi di trasporto durante la notte, ma sono sicuro che anche le autorità locali erano all’oscuro di tutto”.

Nessun pericolo di imbattersi in una testata nucleare, ma questa base, i suoi segreti e l’annesso bunker atomico possono raccontare una corsa agli armamenti lunga 40 anni tra Stati Uniti e Unione Sovietica.