ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: banchiere in carcere per un'acquisizione irregolare

Lettura in corso:

Spagna: banchiere in carcere per un'acquisizione irregolare

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la prima volta in 20 anni in Spagna, un banchiere è finito in prigione. Miguel Blesa, ex presidente di Caja Madrid, ha passato la notte in carcere mentre il suo entourage cerca di mettere insieme i 2 milioni e mezzo di euro per la cauzione. Blesa è accusato di irregolarità nella acquisizione di una banca statunitense, la City National Bank of Florida, nel 2008.

Il provvedimento piace al sindacato degli statali, che aveva denunciato l’istituto di credito. “E’ una decisione esemplare – afferma Miguel Bernard, del sindacato “Manos Limpias” – e un ammonimento per tutti, perché quello che le banche stanno facendo nel settore finanziario in questo Paese è uno scandalo.”

Caja Madrid è uno dei sei istituti di credito che nel 2010 hanno formato Bankia, il gruppo che lo scorso anno ha reso necessario un salvataggio da 22 miliardi di euro, e il conseguente ricorso del governo spagnolo agli aiuti europei.