ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bangladesh, ritorno in fabbrica dopo il Rana Plaza

Lettura in corso:

Bangladesh, ritorno in fabbrica dopo il Rana Plaza

Dimensioni di testo Aa Aa

La produzione del tessile è tornata a regime in Bangladesh. Dopo il crollo del Rana Plaza, in cui sono morti oltre 1100 lavoratori, l’80% degli stabilimenti nel distretto industriale di Ashulia, vicino a Dacca, si era fermato per ragioni di sicurezza. Con le garanzie ricevuto dal governo l’associazione dei fabbricanti ha dato il via libera alla ripresa:

“Lavoro in questa fabbrica da molto tempo – racconta una giovane donna – non abbiamo mai avuto problemi fino al crollo del Rana Plaza, il nostro stabilimento è rimasto chiuso per alcuni giorni, ma noi vogliamo che questa produzione continui”.

La tragedia del 24 aprile ha acceso i riflettori in Occidente sullo sfruttamento della manodopera e sulle condizioni di lavoro del tessile, nel Paese in cui marchi grandi e piccoli, producono a poco prezzo la propria merce. Sono 31 le imprese che hanno accettato di aumentare i propri standard di sicurezza, tra queste anche l’italiana Benetton.