ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Venezuela: dilaga la violenza, scarseggiano i beni di prima necessità

Lettura in corso:

Venezuela: dilaga la violenza, scarseggiano i beni di prima necessità

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo venezuelano ricorre all’esercito per lottare contro la criminalità.
“E’ questo il problema numero uno del paese” ha dichiarato Nicolas Maduro il nuovo presidente eletto al fotofinish un mese fa. 3000 soldati pattuglieranno le vie di Caracas nel quadro del “Plano Patria Segura”.Nell’agglomerato di Petare verranno inviati piu’ di 1000 agenti appartenenti a tutti i corpi dello Stato

“La polizia bolivariana ha affiancato l’esercito per garantire il massimo della sicurezza possibile e proteggere i cittadini di Petare nello Stato di Miranda” spiega il generale Antonio Benavides.
La decision di militarizzare la lotta contro la criminalità non raccoglie solo consensi. L’opposizione ha criticato duramente questo provvedimento sostenendo che andrebbe piuttosto riformata la macchina della giustizia visto che la stragrande maggioranza dei reati oggi restano impuniti. Resta il fatto che secondo le statistiche dell’Onu il Venezuela è il 5° paese piu’ pericoloso al mondo.

Il governo nel 2012 ha contabilizzato 16072 omicidi ovvero 55,2 omicidi ogni 100 mila abitanti.
L’Osservatorio Venezuelano della violenza ha rivisto questa cifra al rialzo: 21692 omicidi recensiti per un tasso di 73 morti ammazzati ogni 100 mila abitanti.

Il governo ha anche un’altra emergenza da affrontare. La penuria di generi di prima necessità, carta igienica ad esempio. Mercoledi questo supermercato di Caracas è stato preso d’assalto e in poche ore gli stock sono stati esauriti.

“Ho cercato la carta igienica per 2 settimane. I soldati mi hanno detto che qui l’avrei trovata e allora mi sono messa diligentemente in fila” spiega un’abitante di Caracas.
Il governo parla senza mezzi termini di una campagna tesa ad allarmare i venezuelani. Una campagna di destabilizzazione.
Il ministro del commercio ha annunciato l’importazione d’urgenza di carta igienica

“La rivoluzione ci porterà nei prossimi giorni 50 milioni di rotoli di carta igienica. Tra venerdi e mercoledi della prossima settimana arriverà il primo carico di 20 milioni di rotoli. Quanto basta per rispondere alla domanda per una settimana e forse anche di piu’” ha affermato il Ministro del Commercio Alejandro Fleming.
Negli ultimi giorni nei supermercati scarseggiavano la farina ed altri alimenti base. Il presidente Maduro lunedi ha accusato uno dei principali gruppi dell’industria alimentare di nascondere le proprie scorte per mettere volontariamente in difficoltà il sistema.
Ora la polemica sembra rientrata ma la tensione resta alta.