ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: scandalo fisco. Si dimette capo dell'Internal Revenue Service

Lettura in corso:

USA: scandalo fisco. Si dimette capo dell'Internal Revenue Service

Dimensioni di testo Aa Aa

È stato lo stesso Barack Obama ad annunciare le dimissioni di Steve Miler, numero uno dell’Internal Revenue Service (IRS), l’agenzia delle Entrate americana.

La Casa Bianca ha accusato il colpo per il cosiddetto scandalo del fisco e ora deve mostrarsi inflessibile con chi ha sbagliato.

La vicenda risale alla campagna elettorale 2012. Alcuni funzionari sarebbero stati così eccessivamente scrupolosi nelle verifiche fiscali su alcuni gruppi conservatori legati ai Tea Party, da mettere in discussione l’indipendenza politica dell’agenzia.

“Quello che è accaduto è senza scuse. Gli americani sono
arrabbiati ed io stesso sono molto arrabbiato’‘, ha detto Obama,
‘‘Non tollererei comportamenti del genere da parte di nessuna delle agenzie dello Stato, e meno che mai da parte dell’Internal Revenue Service, dato il potere che ha nella vita di tutti noi. Sarà importante scegliere una nuova dirigenza che possa aiutare a ripristinare la fiducia nell’agenzia”.

Il ministro della Giustizia Eric Holder, nel corso di un’audizione al Congresso, ha confermato che è stata aperta un’inchiesta per fare luce sull’accaduto.

Si verificherà se i funzionari hanno fornito false dichiarazioni e se è stato violato l’Hatch Act, la legge che proibisce ai dipendenti federali di compiere azioni di partigianeria politica.