ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Google di nuovo nel mirino del fisco britannico

Lettura in corso:

Google di nuovo nel mirino del fisco britannico

Dimensioni di testo Aa Aa

Google è di nuovo sulla graticola del fisco britannico: i dirigenti del motore di ricerca americano sono stati convocati ancora una volta dalla commissione parlamentare che vigila sui conti pubblici.

La prima volta era stato il capo dell’area Nord Europa Matt Brittin a comparire davanti ai parlamentari, a novembre. La domanda era molto semplice: se in cinque anni avete generato 18 miliardi di dollari di fatturato nel Regno Unito, perché pagate solo 16 milioni di tasse?

La risposta di Mountain View era stata altrettanto semplice: le vendite di pubblicità nel Regno Unito sono condotte dall’estero, dalla sede in Irlanda.

Peccato che, secondo quanto riportato da Reuters, il sito britannico di Google pubblicizzi chiaramente la sede di Londra come “commerciale” e le opportunità di lavoro come opportunità “nel settore vendite”. Alla luce di quest’ultime informazioni, qualcuno a Londra ha ritenuto necessarie ulteriori spiegazioni.