ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accordo mondiale a Nyon per sicurezza fabbriche in Bangladesh

Lettura in corso:

Accordo mondiale a Nyon per sicurezza fabbriche in Bangladesh

Dimensioni di testo Aa Aa

Diversi marchi dell’abbigliamento internazionale, fra cui l’italiana Benetton, le spagnole Inditex e Mango, la britannica Marks and Spencer e la svedese H&M, hanno siglato un accordo per migliorare la sicurezza delle fabbriche tessili in Bangladesh.

È un’iniziativa di UNI Global Union, cui aderiscono altri 20 milioni di lavoratori e di IndustriALL con 50 milioni di affiliati in 140 paesi.

I promotori dell’accordo hanno fissato la scadenza di oggi a mezzanotte per i firmatari.

Dice il segretario generale dell’Uni: “Sono contento che così tanti marchi nel mondo abbiano sottoscritto l’accordo. Appena due giorni fa non avrebbe firmato nessuno. Adesso abbiamo circa 30 firme fra i gruppi più importanti”.

Alcuni nomi però mancano, come l’americana Wal Mart, o il gruppo Gap, o la francese Carrefour che sta ancora studiando l’accordo.

Il documento è stato la diretta conseguenza della tragedia che ha fatto 1127 morti in un distretto industriale vicino Dacca, proprio in Bangladesh dove un’intera fabbrica era crollata uccidendo centinaia di lavoratori.