ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: aperto il processo d'appello per Carlos lo Sciacallo

Lettura in corso:

Francia: aperto il processo d'appello per Carlos lo Sciacallo

Dimensioni di testo Aa Aa

Al via a Parigi il processo di appello per Ilich Ramírez Sánchez il terrorista venezuelano meglio conosciuto come Carlos lo Sciacallo. L’uomo, 63 anni, in primo grado era stato condannato all’ergastolo per i quattro attentati compiuti in Francia nel 1982 e nel 1983 in cui morirono undici persone. Così Françoise Rudetzki, di SOS Attentats, associazione che difende i diritti delle vittime del terrorismo: “Da Carlos non ci aspettiamo più nulla. Spero soltanto che rispetti un po’ di più le vittime di quanto non abbia fatto durante la prima istanza quando dichiarò che, dopo tutto, le vittime non erano altro che ‘danni collaterali’. Spero solo che sia maturato che sia diventato più riflessivo, meno sprezzante e che, come noi, si attenga al rispetto dei diritti della difesa”.

Carlos, rinchiuso in un carcere francese dal 1994, deve rispondere tra l’altro dell’attentato davanti alla sede parigina del giornale El Watan. Per anni ha guidato un gruppo di attivisti di estrema sinistra sostenuto dall’allora blocco comunista dell’Europa dell’est. Balzò agli onori delle cronache nel 1975 quando partecipò al rapimento di undici ministri dell’Opec a Vienna.