ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni bulgare: scontri tra manifestanti e polizia

Lettura in corso:

Elezioni bulgare: scontri tra manifestanti e polizia

Dimensioni di testo Aa Aa

Elezioni in Bulgaria: si configura come una vittoria di Pirro quella dell’ex premier Bojko Borisov, che secondo gli exit poll sembra non sia riuscito a ottenere più del 33% delle preferenze.

Non avendo una solida maggioranza in parlamento, i conservatori non sarebbero dunque in grado di formare il governo e dovrebbero cercare nuove alleanze.

A inseguire il partito GERB di Borisov sono i socialisti guidati da Sergei Stanishev, ex primo ministro, sotto la cui guida il Paese entrò nell’Unione Europea nel 2007.

Si tratta di elezioni anticipate per la Bulgaria. Lo scorso inverno violente proteste di piazza, per la povertà e la corruzione che affliggono il Paese, portarono Borisov alle dimissioni.

La disaffezione verso la politica ha fatto registare la più bassa affluenza alle urne nella storia della Bulgaria post-comunista. Centinaia di persone hanno manifestato a Sofia contro i conservatori. Ci sono stati scontri con la polizia.

Il voto è stato avvelenato da sospetti brogli elettorali.