ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bulgaria: il centrodestra vince ma non ha la maggioranza in Parlamento

Lettura in corso:

Bulgaria: il centrodestra vince ma non ha la maggioranza in Parlamento

Dimensioni di testo Aa Aa

La Bulgaria esce dalle elezioni legislative anticipate spaccata in due. Il partito di centrodestra GERB (Cittadini per lo sviluppo europeo della Bulgaria), nonostante la vittoria con circa il 31% delle preferenze, non ha un margine di vantaggio tale da grantirsi una solida maggioranza. I socialisti sono a soli tre punti di distacco e la nascita di un nuovo esecutivo sembra complicata.

“Devono formare un nuovo governo velocemente – sostiene Diana Hristova, residente di Sofia – non importa con quale coalizione. Sarebbe peggio dover andare a nuove elezioni perché spenderemmo altri soldi”.

“È andata come mi aspettavo – aggiunge pessimista Emil Mladenov – i risultati non sono buoni, ci saranno nuove elezioni”.

Sarà Boyko Borissov ad avere l’incarico di formare il governo. L’ex premier si era dimesso a febbraio dopo dieci giorni di manifestazioni contro le drammatiche condizioni economiche in cui versa il Paese e contro la corruzione della classe politica.

Improbabile che i socialisti di Serghiei Stanishev decidano di entrare a far parte di una coalizione guidata da Borissov, soprattutto in un momento tanto difficile per la Bulgaria che resta il Paese più povero dell’Unione europea. Paese in cui sei persone si sono immolate dandosi fuoco per la disperazione.