ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Birgit Oigemeel e le "discese ardite" alla estone

Lettura in corso:

Birgit Oigemeel e le "discese ardite" alla estone

Dimensioni di testo Aa Aa

La tenacia paga e regala a Birgit Oigemeel un ticket per Malmö.

Lanciata in patria da un popolare talk show, la cantante estone classe 1988 al terzo tentativo approda all’Eurovision Song Contest.

A parlare di lei e del percorso a ostacoli che le ha regalato l’accesso alla semifinale, un brano a cui non ha caso ha affidato il titolo “Nuovo inizio”.

“La canzone ha un bellissimo significato – dice Birgit Oigemeel -. Parla di nuovi inizi. Quando qualcosa va storto nella nostra vita, il messaggio è che bisogna farsi forza e andare avanti. E poi, non c‘è niente di male, anche ad affrontare i momenti no. Servono a renderci più forti”.

Una storia, quella delle discese ardite e delle risalite in versione estone, che Birgit Oigemeel conosce bene. Proiettata nell’Olimpo della musica locale da un popolare talent-show, a 19 anni crede ormai di aver sfondato. La Sanremo estone però la punisce, e dopo un terzo posto, lo scorso anno la relega addirittura al dodicesimo. Poi il nuovo inizio, che mette in musica, grazie anche a un bambino in arrivo.

“Quando canterò sul palco – dice Birgit Oigemeel – sarò al quarto mese di gravidanza. Per il pubblico non credo quindi che sarà visibile. Sono però convinta che l’esperienza straordinaria di aspettare un bambino regalerà una marcia in più alla mia performance. E questo anche perché il brano parla di nuovi inizi, proprio come quello che sto ora vivendo”.

Orgoglio per la giovane Birgit, anche il fatto di cantare nella sua lingua: una chiave in più per condividere con tutti gli estoni un invito a rimettersi in gioco, che lei ha già messo in pratica, misurandosi con i riflettori di teatro e musical.