ULTIM'ORA

Lettura in corso:

USA: compare davanti al giudice il presunto responsabile della "casa degli orrori"


mondo

USA: compare davanti al giudice il presunto responsabile della "casa degli orrori"

Con gli occhi bassi, senza proferire parola Ariel Castro si è presentato per la prima volta davanti alla Corte del Tribunale di Cleveland, in Ohio.
L’uomo è considerato il solo responsabile della segregazione nella “casa degli orrori” per circa dieci anni di tre giovani.

Castro deve rispondere dell’accusa di stupro e di quattro capi di imputazione per sequestro di persona nei confronti di Amanda e della figlia di 6 anni, nata durante la prigionia, Gina e Michelle tutte e quattro liberate grazie ad un vicino.

Il giudice di Cleveland ha fissato in due milioni di dollari per ciascuna vittima l’eventuale cauzione da pagare per ottenere la libertà condizionale.

I due fratelli di Castro, fermati al momento dell’arresto
dell’uomo, sono stati giudicati estranei alla vicenda.

Le giovani hanno tutte raggiunto le proprie famiglie.
La ricostruzione dell’inferno che hanno vissuto resta ancora frammentaria, ma è certo che le 3 ragazze sono state legate nei dieci anni di prigionia.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Diritti tv, Berlusconi chiama a raccolta i sostenitori a Brescia