ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Salonicco omaggia il mito Nikos Galis

Lettura in corso:

Salonicco omaggia il mito Nikos Galis

Dimensioni di testo Aa Aa

Vent’anni dopo il suo ritiro, Nikos Galis, il piu’ grande giocatore di basket greco di tutti i tempi è stato festeggiato in una serata organizzata dall’Aris, il team che l’ha reso famoso in tutt’Europa.
L’evento si è tenuto sul parquet del palazzetto di Salonicco, che d’ora in poi si chiamerà ‘Nick Galis Hall’, dove migliaia di fan sono accorsi a osannare il mito. Incessante il loro grido: ‘sei un dio, sei unico’.

“Quando sono arrivato sul parquet e ho sentito l’amore dei fan, non ho potuto resistere e mi sono emozionato” sono le parole del 55enne greco, nato in New Jersey. “Ogni momento è stato fantastico, sul serio. Non dimentichero’ mai questa notte”.

Galis, l’eroe dell’Aris e poi del Panathinaikos, ha ispirato milioni di greci tra gli anni ’70 e ’90, facendo diventare il basket popolarissimo nel Paese.

“Molti ragazzini hanno iniziato a giocare a pallacanestro solo grazie a lui”, spiega l’ex coach del Panathinaikos, Zeljko Obradovic. “Il suo contributo al basket europeo è stato enorme. Ancora una volta, voglio ringraziarlo per quello che ha fatto per il basket in generale”.

La maglia giallonera numero 6, indossata dall’ex guardia greca nei suoi tredici anni all’Aris, è stata issata al soffitto dell’Arena. Accanto, ci sono i titoli vinti dagli ‘imperatori’, la maggior parte proprio grazie a Galis.

“Non dimentichero’ mai il suo nome”, spiega Audie Norris, ex Barcellona. “Anche perchè mio figlio si chiama Nikos. Davvero. L’ho chiamato Nikos, proprio per Galis. Ho avuto moltissimo rispetto per lui, sia come uomo che come giocatore”.

Una carriera piena di successi quella di Galis, Campione Europeo con la sua Grecia nel ’87 e otto volte vincitore del campionato nazionale con l’Aris.

Il team della città ellenica, dopo la partenza della sua stella, non è piu’ riuscito a vincere. Ed è anche per questo che Galis si è trasformato in un mito e che tante vecchie glorie, sono venute mercoledi’ sera a onorarlo.

Katerina Anastasopoulou, euronews:

“Nick Galis ha incontrato i grandi nomi del basket europeo, che hanno voluto rendere omaggio alla sua lunga e indimenticabile carriera. Oltre 6000 tifosi hanno fatto un viaggio nel tempo, qui nell’Arena ‘Alessandro Magno’, di Salonicco”.