ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Processo Mediaset: Berlusconi condannato a quattro anni in appello

Lettura in corso:

Processo Mediaset: Berlusconi condannato a quattro anni in appello

Dimensioni di testo Aa Aa

Silvio Berlusconi condannato per la prima volta in appello. I giudici di Milano hanno confermato la pena di quattro anni di reclusione per frode fiscale, stabilita in primo grado nel processo sulla compravendita dei diritti televisivi Mediaset. Quattro anni ridotti a uno per effetto dell’indulto. Confermata anche l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni che toglierebbe a Berlusconi il seggio in parlamento

“E’ una pessima sentenza, assolutamente annunciata”, ha commentato l’avvocato di Berlusconi, Niccolò Ghedini. “Noi siamo stati sempre convinti che questa sarebbe stata la decisione della Corte d’Appello. Adesso faremo ricorso per Cassazione”.

Confermata anche la provvisionale di 10 milioni di euro che l’ex premier dovrà versare all’Agenzia delle Entrate in solido con altri tre condannati. Assolto invece il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri.

Secondo i giudici, Berlusconi ha gonfiato il prezzo dei diritti televisivi e cinematografici acquistati da Mediaset presso le majors statunitensi e ha costituito fondi neri all’estero. Una sentenza che arriva dopo quasi dieci anni di indagini. Il procedimento cade in prescrizione a luglio del prossimo anno.