ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Turchia. Al via oggi ritiro militanti Pkk. Ma nel Sud-Est scontri con polizia


Turchia

Turchia. Al via oggi ritiro militanti Pkk. Ma nel Sud-Est scontri con polizia

Un letterale battesimo del fuoco quello dato da manifestanti filo-curdi allo storico avvio del ritiro dei miliziani del Pkk verso le basi del Nord dell’Iraq. Ritiro che, come annunciato a fine aprile da Abdullah Ocalan, comincia oggi per il Partito dei Lavoratori del Kurdistan. Ma nella città di Cizre, nel Sud-Est della Turchia, le forze dell’ordine sono rimaste coinvolte in scontri con lancio di Molotov.

I ribelli curdi presenti nel territorio turco sono, secondo le stime, circa 2.000. Il loro ritiro verso l’Iraq è percepito, da molti cittadini turchi della minoranza, come una liberazione e una speranza per la pace.

“Siamo davvero speranzosi per questo processo di pace. Non ne possiamo piu’, non vogliamo vedere nemmeno un morto in piu’. Turchi e curdi sono fratelli, siamo uguali”.

Sono tanti i curdi che, come questi abitanti di Pervari, nella provincia di Siirt, stanno cominciando a tornare nei loro villaggi d’origine, abbandonati proprio a causa del conflitto tra esercito turco e Pkk. Un conflitto che in 30 anni ha fatto circa 40.000 vittime.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Pakistan. Imran Khan cade da montacarichi durante comizio: 10 giorni di ricovero