ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gerusalemme Est: tensioni e scontri per l'anniversario dell'annessione

Lettura in corso:

Gerusalemme Est: tensioni e scontri per l'anniversario dell'annessione

Dimensioni di testo Aa Aa

Tensione alla Porta di Damasco, che dà sulla parte araba della Città Vecchia di Gerusalemme. Migliaia di persone hanno celebrato l’anniversario dell’annessione di Gerusalemme Est da parte israeliana, nel 1967, e qualche scontro si è verificato dopo un provocatorio passaggio della Porta.
La polizia era presente in forze, durante il corteo e alla Porta di Damasco, dove ha dovuto separare gruppi opposti. Tredici i fermi.

L’annessione di Gerusalemme Est non è mai stata riconosciuta internazionalmente, e questo resta uno dei principali nodi di contesa. Israele rivendica Gerusalemme come sua capitale “unica e indivisibile”, i Palestinesi rivendicano la parte orientale con la Spianata delle Moschee.

Le tensioni hanno avuto un prologo con il fermo, protrattosi per sei ore, del Gran Muftì di Gerusalemme, accusato di essere corresponsabile dei disordini verificatisi il giorno prima.

Tre agenti erano rimasti feriti mentre portavano in caserma un arabo, accusato di aver disturbato, forse proferendo insulti, i fedeli raccolti al Muro del Pianto, che si trova proprio sotto la Spianata delle Moschee.