ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cleveland: festa nel quartiere per le ragazze scomparse e ritrovate

Lettura in corso:

Cleveland: festa nel quartiere per le ragazze scomparse e ritrovate

Dimensioni di testo Aa Aa

Bentornata a casa Gina. La famiglia di una delle ragazze rapite ha preparato gli addobbi per festeggiare degnamente il ritorno della scomparsa.
L’incredibile epilogo del rapimento continua a provocare stupore tra gli stessi vicini di casa:

“Sono felice che le ragazze siano tutte in vita – spiega una donna – queste vicende non sempre hanno un finale positivo. Una colpo di scena del genere ci pare a tutti come una benedizione”.

In questo quartiere popolare di Cleveland tutti conoscono tutti. Lo zio di Gina deJesus in passato aveva addirittura suonato nella stessa band di Ariel Castro il sequestratore:

“Mi sembrava impossibile e ancora adesso non riesco a crederci…non mi sembrava il tipo di persona capace di fare una cosa del genere…per 10 anni e sotto il nostro naso…è davvero un colpo al cuore”.

A non capacitarsi di quanto successo sono anche i familiari di Ariel Castro. Il cognato descrive una personalità sdoppiata: “Ariel si presentava in un modo ma da quanto vediamo in realtà era un’altra persona. Non ha mai gettato la maschera”.

In passato la polizia aveva bussato due volte alla casa dell’uomo che nel 2008 era anche stato fermato per non aver rispettato il rosso.