Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

Breaking News
  • Pistorius condannato a 5 anni per omicidio colposo
Spagna: annullata l’imputazione contro l’Infanta Cristina

La giustizia spagnola annulla l’imputazione a carico dell’Infanta Cristina nell’ambito dello scandalo che ha coinvolto il marito, Iñaki Urdangarin.

Il tribunale delle Baleari ha riconosciuto come insufficienti le prove presentate dai giudici di prima istanza che avevano convocato in qualità di imputata la secondogenita di Re Juan Carlos.

L’Infanta, però, rischia ancora l’accusa di evasione fiscale e riciclaggio.

“Abbiamo una magistratura che agisce in modo indipendente – ha detto il ministro della Giustizia, Alberto Ruíz Gallardón – che agisce sempre applicando la legge”.

Al centro della vicenda la società Noos, attraverso cui Urdangarin e il suo socio avrebbero intascato sei milioni di euro di fondi pubblici. L’Infanta era ai vertici della Noos. Per l’estrema sinistra spagnola è un colpo di spugna.

“La Casa Reale ha iniziato ha avviato, all’inizio di questo scandalo, una potente offensiva per tracciare una linea rossa tra la giustizia e la ragion di Stato – accusa Gaspar Llamazares, deputato di Sinistra Unita – Il re non sarà più in grado di dire agli spagnoli che tutti sono uguali davanti alla legge”.

Un duro colpo per la monarchia, la cui popolarità è in caduta libera anche a causa delle amanti del Re che in piena crisi si dedica alla caccia. Urdangarin è il primo membro della famiglia reale a essere accusato in tribunale.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni

Guarda le principali notizie di oggi