Skip to main content

Quattro osservatori Onu rapiti sulle Alture del Golan
| Condividere questo articolo
|

Quattro osservatori dell’Onu, di nazionalità filippina, sono stati sequestrati da un gruppo armato sconosciuto sulle Alture del Golan, territorio siriano occupato in gran parte da Israele. I membri della Forza di Disimpegno dell’ONU stavano pattugliando la zona cuscinetto vicino alla località di Al Jamlah, quando sono stati catturati.

L’UNDOF, missione lanciata nel 1974, dopo la guerra arabo-israeliana, per far rispettare il cessate il fuoco, conta su oltre mille effettivi, tra militari e civili, dispiegati tra la zona annessa da Israele e non riconosciuta internazionalmente e la parte restituita dallo Stato Ebraico alla Siria.

A marzo altri 21 caschi blu filippini erano stati rapiti dai ribelli siriani nella stessa area. Da allora la missione ha rafforzato la propria sicurezza, interrompendo i pattugliamenti notturni e servendosi di nuovi blindati. L’ONU denuncia regolarmente incursioni dell’esercito siriano e dei ribelli nella zona di separazione.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
| Condividere questo articolo
|

Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?