Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

Quattro osservatori Onu rapiti sulle Alture del Golan
close share panel

Condividere l'articolo

Twitter Facebook

Quattro osservatori dell’Onu, di nazionalità filippina, sono stati sequestrati da un gruppo armato sconosciuto sulle Alture del Golan, territorio siriano occupato in gran parte da Israele. I membri della Forza di Disimpegno dell’ONU stavano pattugliando la zona cuscinetto vicino alla località di Al Jamlah, quando sono stati catturati.

L’UNDOF, missione lanciata nel 1974, dopo la guerra arabo-israeliana, per far rispettare il cessate il fuoco, conta su oltre mille effettivi, tra militari e civili, dispiegati tra la zona annessa da Israele e non riconosciuta internazionalmente e la parte restituita dallo Stato Ebraico alla Siria.

A marzo altri 21 caschi blu filippini erano stati rapiti dai ribelli siriani nella stessa area. Da allora la missione ha rafforzato la propria sicurezza, interrompendo i pattugliamenti notturni e servendosi di nuovi blindati. L’ONU denuncia regolarmente incursioni dell’esercito siriano e dei ribelli nella zona di separazione.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni

Guarda le principali notizie di oggi