ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Damasco avverte: "raid Israele apre le porte a tutte le possibilità"


Siria

Damasco avverte: "raid Israele apre le porte a tutte le possibilità"

Israele torna a colpire in Siria. Obiettivi un rifornimento di missili destinati agli Hezbollah libanesi e un’unità della difesa anti-aerea del regime.

I due raid nel giro di tre giorni segnalano un’escalation del coinvolgimento dello Stato ebraico nella guerra civile siriana e viengono condannati anche da Egitto e lega araba.

La Siria, in risposta, punta i missili verso Israele che ha subito chiuso lo spazio areo nel nord.

“La Repubblica araba siriana conferma che questa aggressione apre le porte a qualisasi possibilità”, ha detto il ministro dell’Informazione di Damasco.

L’attacco della scorsa notte, il terzo di quest’anno, potrebbe compromettere la stabilità dell’intera regione. Tel Aviv ha più volte avvertito che non avrebbe ma permesso il trasferimento di armi dalla Siria a Hezbollah.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Siria: Israele "le armi non devono arrivare nelle mani dei terroristi"