ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guatemala, proclamato lo Stato di emergenza dopo le rivolte anti-miniera

Lettura in corso:

Guatemala, proclamato lo Stato di emergenza dopo le rivolte anti-miniera

Dimensioni di testo Aa Aa

Stato di emergenza in Guatemala. A dichiararlo il presidente in seguito agli scontri tra polizia e manifestanti contrari all’apertura di una miniera d’argento di proprietà canadese.

Vietate manifestazioni e raduni dalle autorità che hanno inviato le truppe in quattro città prossime al sito Escobal nel distretto di San Rafael Las Flores, 70 km a est di Città del Guatemala.

“Quello che è successo è contro la legge”- ha detto il presidente Otto Pérez Molina. “Siamo davanti a gravi atti criminali come omicidi. Tutto questo ci ha fatto decidere di implementare le misure di sicurezza e non per proteggere, com‘è evidente, le attività estrattive.”

La protesta dei residenti, sfociata in violenza causando due morti, è una denuncia dell’impatto ambientale del sito, in particolare sull’approvvigionamento idrico.

Il settore minerario rappresenta il 2% del prodotto interno lordo del Paese.