ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ocse, al ribasso le stime sull'Italia. Nel 2014 rapporto debito-Pil al 134,2%

Lettura in corso:

Ocse, al ribasso le stime sull'Italia. Nel 2014 rapporto debito-Pil al 134,2%

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre il premier italiano Enrico Letta si appresta a concludere il suo tour europeo “anti-austerity”, ecco arrivare, da Parigi, una nuova bacchettata. A infliggerla è l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, nel suo rapporto dedicato all’economia di Roma.

Per quest’anno la previsione è peggiorata, -1,5%, mentre, per vedere un flebile +0,5%, dovremo attendere l’anno prossimo. Quadro anche peggiore quello del debito pubblico: nel rapporto col Pil, dovrebbe salire al 131,5% nel 2013 per toccare il 134,2% nel 2014.

Ben lontano, quindi, dalle stime ufficiali del governo italiano. Il quale sta cercando di rinegoziare gli obiettivi di risanamento di bilancio.

E farà bene a farlo in fretta: nonostante le manovre del governo Monti e l’annuncio dell’uscita dalla procedura di deficit eccessivo, secondo l’organizzazione il disavanzo risalirà al 3,3% quest’anno e toccherà il 3,8% il prossimo: il doppio del target italiano.

Tagliare l’IMU? Inutile, commentano i vertici dell’Ocse a margine della presentazione del rapporto: la priorità è ridurre il costo del lavoro.