Skip to main content

Impulsi ultravioletti contro i batteri che infestano gli ospedali
close share panel

Condividere l'articolo

Twitter Facebook
| Condividere questo articolo
|

Non è raro ammalarsi durante un ricovero ospedaliero. Ma talvolta le infezioni contratte si rivelano difficili da debellare e possono avere conseguenze anche gravi. Negli ospedali europei, sono ritenute responsabili di 35mila decessi l’anno. Nella maggior parte dei casi, sono trasmesse per contatto, ma possono diffondersi anche attraverso l’aria.

Per combattere virus e batteri, alcuni ricercatori lavorano a nuovi sistemi di sterilizzazione, alternativi ai tradizionali prodotti chimici utilizzati dalle imprese di pulizia. Il progetto Xenex nasce allo Houston Technology Center, nello stato americano del Texas. Si tratta di un robot mobile che neutralizza i germi attraverso fasci di luce. Il congegno è programmato per emettere degli impulsi di raggi ultravioletti che sterilizzano le superifici, bonificandole dalla presenza di micro-organismi.

Negli ospedali in cui il robot è stato testato, il personale medico ha riscontrato una diminuzione dei casi di infezioni. Marisa Montecalvo, Westchester Medical Center: “Abbiamo notato un calo costante che pensiamo di poter attribuire, in parte, alla disinfezione a impulsi”.

I ricercatori di Houston sostengono che Xenex permetta di pulire più rapidamente stanze e corsie, preservando efficacemente la salute dei pazienti. Il costo è però elevato. In un ospedale con 120 posti letto, sarebbero necessari due apparecchi, ognuno dei quali è venduto a 70mila euro.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
| Condividere questo articolo
|

Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?