ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Venezuela, pugni in parlamento

Lettura in corso:

Venezuela, pugni in parlamento

Dimensioni di testo Aa Aa

In Venezuela si è trasformata in bagarre una seduta parlamentare a causa dei contestati risultati elettorali.

L’opposizione denuncia che sette dei suoi membri sono stati colpiti fisicamente durante il caos seguito a una protesta contro in decreto che riforma le regole di funzionamento dell’Assemblea.

Il fronte che fa capo a Henrique Capriles continua a non riconoscere la legittimità di Nicolas Maduro.

“Sappiamo che l’opposizione tenta di provocare violenze, abbiamo visto volare pugni. Questo non può ripetersi. Ho parlato personalmente con il presidente della Camera Cabello, il quale prenderà le misure necessarie di autorità e disciplina per evitare che fatti come questi si ripetano”

Nella ricostruzione fatta dall’opposizione, sarebbe avvenuta una vera e propria aggressione, più che uno scontro.

“Sono venuti ai nostri banchi e senza dire niente hanno cominciato a colpirci”.

I conservatori guidati da Henrique Capriles contestano il risultato stesso delle elezioni presidenziali per la successione a Chavez, e chiedono il riconteggio delle schede votate.

Dopo le dure manifestazioni di piazza l’opposizione punta ora alla Corte suprema, con l’obbiettivo di ottenere l’annullamento delle elezioni.