ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Boston, attentato alla maratona: tre nuovi fermi

Lettura in corso:

Boston, attentato alla maratona: tre nuovi fermi

Dimensioni di testo Aa Aa

Scattano altri tre fermi in relazione all’attentato alla maratona di Boston. Si tratta di due studenti kazaki e uno americano. II due kazaki erano compagni di università di Dzokhar Tsarnaev, il più giovane dei due fratelli ceceni accusati della strage, ora nelle mani della giustizia. Avrebbero eliminato alcuni suoi oggetti personali e la procura ha già formalizzato l’accusa di ostruzione alla giustizia, mentre per il terzo fermato l’accusa è quella di falsa testimonianza.

“In base alle informazioni ricevute – ha detto il governatore del Massachussets Deval Patrick -, tutto questo non dovrebbe destare preoccupazioni, non si tratta di una minaccia che continua. Si tratta semplicemente di arrivare a capire quanto avvenuto alla maratona”.

Intanto proseguono le indagini per fare luce sui fatti dello scorso 15 aprile, quando due esplosioni hanno ucciso tre persone ferendone più di 260. Gli inquirenti non hanno ancora stabilito a chi appartenga il dna di una donna trovato su un frammento di una delle bombe utilizzate.