ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tsahal blinda i "territori" dopo uccisione colono

Lettura in corso:

Tsahal blinda i "territori" dopo uccisione colono

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli israeliani hanno effettuato un rastrellamento nei territori palestinesi vicino Tulkarem dopo che in mattinata era stato ucciso un colono. Evyatar Borowsky, 32 anni, dell’insediamento di Yizhar è stato accoltellato a morte a una fermata d’autobus nei pressi dello svincolo di Tuffah, a sud di Nablus.

Il palestinese avrebbe anche preso l’arma del colono e aperto il fuoco contro una postazione dell’esercito prima di essere ferito e arrestato.

Il fratello dell’agressore ai nostri microfoni: “Sentiva l’ingiustizia e la durezza della situazione in cui viveva. L’oppressione spinge una persona a fare di tutto e voi vedete in che condizioni viviamo”.

Sempre in mattinata gli israeliani hanno effettuato un raid in cui è morta una persona, pare un attivista islamico mentre i coloni, per rappresaglia, hanno dato alle fiamme campi palestinesi.

“Monta la rabbia fra coloni israeliani e palestinesi”, dice il nostro inviato, “le operazioni messe in atto dall’esercito di Tsahal sia per rappresaglia che per controllo hanno di fatto blindato la zona, con tutte le difficoltà che ne conseguono per la popolazione civile”.