ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Primo "tour" europeo del neopremier Enrico Letta

Lettura in corso:

Primo "tour" europeo del neopremier Enrico Letta

Dimensioni di testo Aa Aa

Non ha fatto in tempo ad incassare anche la fiducia del senato che il premier italiano Enrico Letta è volato a Berlino per incontrare Angela Merkel. Prima tappa di un “tour” che lo porterà oggi anche a Parigi per incontrare il presidente François Hollande e a Bruxelles nel pomeriggio di questo primo maggio per rassicurare il presidente della commissione europea Barroso.

“Noi vogliamo che l’Europa mostri la stessa determinazione nel perseguire la crescita così come cerca di mantenere le finanze pubbliche in ordine”, ha detto Letta a Berlino.

Affermazioni a cui ha risposto la Merkel, paladina dei conti in ordine che ha ricordato come: “Non ci sono contraddizioni fra conti in ordine e crecita. Questi devono procedere assieme”.

Ieri in aula al senato Letta aveva ottenuto 233 sì, 59 no. 18 erano i stati i voti degli astenuti.

La strada però resta in salita visto che il PDL, partner di governo, chiede l’abolizione dell’Imu. la Convenzione delle Riforme che Letta ribadisce di voler mettere al centro dell’operato del suo governo.
Enrico Letta si è dato tempo 18 mesi per cambiare la seconda parte della Costituzione, imboccando la via del semipresidenzialismo come vorrebbe il Pdl. Poi trasformare il Senato nella camera delle regioni e ridurre il numero dei deputati. Sperando che l’esecutivo non perda pezzi prima.