ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dieci anni dopo Tokio e Mosca tornano a parlarsi

Lettura in corso:

Dieci anni dopo Tokio e Mosca tornano a parlarsi

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo dieci anni di gelo diplomatico il governo giapponese e quello russo tornano a parlarsi.

Il premier nipponico è a Mosca per discutere con il presidente Vladmir Putin di rapporti economici ed energetici come la possibilità per Tokio di utilizzare l’oleodotto russo South Stream per portare petrolio e gas naturale più vicino alle coste giapponesi. Dal disastro di Fukushima, Tokyo ha un disavanzo di fonti energetiche

“Bisogna normalizzare una situazione assurda”, ha detto Abe, “da 67 anni, dalla fine della seconda guerra mondiale, i due paesi non hanno mai firmato un trattato di pace”.

Vladimir Putin, con il suo stile un po’ freddo ha ringraziato nella lingua ospite: “Harigatò”

Tokio vuole anche rilanciare i colloqui sulla sovranità delle Kurili meridionali, gruppetto di isole al centro di una disputa diplomatica con Mosca nata alla fine della II Guerra mondiale.

Quella in Russia è la prima tappa di una missione lunga una settimana che porterà il conservatore Shinzo Abe in Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Turchia. L’offerta di Tokio sarà: infrastrutture in cambio di energia.