ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bangladesh: le autorità respingono l'aiuto internazionale nei soccorsi

Lettura in corso:

Bangladesh: le autorità respingono l'aiuto internazionale nei soccorsi

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità del Bangladesh difendono il proprio operato e rifiutano l’aiuto internazionale nei soccorsi. Il ministro dell’Interno ha definito “esemplare” il dispositivo messo in atto in seguito al crollo dell’edificio alla periferia di Dacca lo scorso mercoledì, costato la vita ad almeno 390 persone.

Accantonata ormai la speranza di trovare sopravvissuti, le ruspe lavorano per sgomberare l’area dalle macerie degli otto piani dove si trovavano in gran parte laboratori tessili che lavoravano per conto di molte aziende internazionali.

Tra la rabbia della popolazione, il proprietario dell’edificio è arrivato davanti ai giudici della capitale. È stato arrestato insieme ad altre persone nell’ambito dell’inchiesta aperta per fare luce sull’incidente, che ha riportato all’attenzione la piaga della sicurezza dei lavoratori locali.

Al momento del crollo nell’edificio si trovavano circa tremila persone. 2500 sono state tratte in salvo. Restano ancora parecchi dispersi.